Ping Pong Alpignano


Vai ai contenuti

Stili di gioco

il Ping Pong

Esistono due differenti modi di impugnare la racchetta e quindi due diversi stili.
Lo "stile occidentale" consiste nel tenere il manico della racchetta con 3 dita, l'indice sulla gomma di un lato della racchetta, il pollice sulla gomma dell'altro lato della racchetta. Questa impugnatura consente di colpire la pallina sia col dritto che col rovescio.
Lo "stile orientale" consiste invece nel tenere il manico della racchetta nell'incavo della mano tra pollice e indice. In questo caso vi sono due varianti che appartengono a due diverse scuole.
L' "impugnatura cinese" costringe ad un maggior movimento per colpire sempre col dritto, ma consente più forza nel colpo e servizi più efficaci, grazie alla maggior mobilità del polso. "impugnatura giapponese" somiglia a quella cinese, ma le dita dietro alla racchetta non sono contratte, bensì distese e questo limita il movimento del polso. Inoltre le racchette giapponesi sono tradizionalmente più grandi, di forma quadrata e col manico più lungo di quelle cinesi.

Si praticano diverse tattiche di gioco, utilizzando altrettanti tipi di materiali:

I giocatori di "attacco" usano perlopiù su entrambi i lati della racchetta gomme lisce a ricoprire uno strato di gommapiuma che a sua volta è incollato al telaio. Lo spessore della gommapiuma può variare da 0,5 a 2,2 circa; più la gommapiuma è spessa più la gomma liscia è adatta al gioco d'attacco. Gli attaccanti usano gommapiuma da 1,8 a 2,2 mm e oltre. Queste gomme hanno la proprietà di imprimere forti rotazioni alla pallina e sono usate per effettuare il “topspin”, colpo di attacco con forte rotazione in avanti che gli conferisce un traiettoria a parabola.
I giocatori orientali che impugnano a penna utilizzano spesso gomme lisce, dure e appiccicose, perché grazie alla combinazione gomma-impugnatura riescono ad effettuare servizi molto efficaci; molto frerquente, sempre tra gli orientali, l'uso di racchette puntinate corte da scambio con gommapiuma, che permettono attacchi rapidi, violenti e blocchi insidiosi del topspin avversario.

Nel gioco di difesa si individuano diversi stili:
I "difensori classici" rimandano il topspin con un colpo tagliato che inverte la rotazione, detto “chop”. Essi usano gomme lisce ma con gommapiuma sottile (0,5-1,3 mm).
I "difensori moderni" alternano i chop di dritto e rovescio con topspin di dritto e improvvisi contrattacchi.
I "bloccatori al tavolo", bloccano passivamente o attivamente il topspin avversario rimanendo vicini al tavolo di gioco, aspettando il momento favorevole per un attacco, spesso con puntinata (corta o mediolunga con gommapiuma) sul rovescio.
I "giocatori con l'antispin" prediligono sul rovescio una gomma che annulla l'effetto impresso alla pallina dall'avversario.
I “difensori con puntinata lunga” sono giocatori che alternano difesa e blocco al tavolo con attacchi improvvisi. Si tratta di giocatori che usano la gomma puntinata lunga, senza gommapiuma, sul rovescio e la liscia o la puntinata corta sul dritto. Cercano di dare fastidio restando vicini al tavolo; hanno un gioco molto vario fatto di palleggio, palle corte, spinte improvvise di puntinata specie sugli angoli e blocchi tagliati.



Home Page | il Ping Pong | Società | Dove siamo | Contatti | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu